Il Fantasmino Regolino

I bambini e le bambine della scuola elementare Bombicci, aiutati dalle insegnanti Bruna Finelli, Irene Macrì, Maria Rosa Bedendo e Anja Facchinetti hanno riflettuto sull’importanza delle regole e del rispetto reciproco. In compagnia di Momo, la bambina protagonista del romanzo di Ende, e di George W. Blatt, l’enorme scarafaggio nero creato dalla penna di Sgardoli, i ragazzi si sono interrogati su valori come l’umiltà, il coraggio, la pazienza, il dialogo, il rispetto, la partecipazione. Attingendo alle loro esperienze personali hanno rielaborato i personaggi scrivendo brevi testi, che evidenziano come il vivere secondo questi principi aiuti a stare bene, con sé stessi e con gli altri.

Le regole sono state il punto più caldo della discussione. Anche in un piccolo gruppo come può essere la classe, è necessario che ci sia accordo e rispetto per una serie di norme condivise. E così, dalla mano e dalla fantasia del vignettista Gigi Mausoli e dei bambini è nato il Fantasmino Regolino, una buffa personificazione della coscienza, che è stato utilizzato in una serie di illustrazioni affisse nella scuola.

{gallery}fantasmino{/gallery}