Raccogliamo idee per una città civile e cortese

raccola ideeResponsabilità, cura per i beni comuni, rispetto degli spazi e delle persone, gentilezza, attenzione all’ambiente, solidarietà. Sono tanti gli ingredienti che fanno di una città un luogo abitato dal senso civico, dove si vive bene nella convivenza serena con gli altri. Se ne parlerà martedì 6 dicembre in Sala Farnese, al convegno “La città civile e cortese”, con il Sindaco di Bologna Virginio Merola, con Gregorio Arena, Stefano Zamagni, Daniele Donati, Piero Ferrucci, Gabriella Turnaturi, Fanny Cappello.
Per costruire una città però servono proposte concrete, idee da realizzare o da valorizzare proprio perché senso civico e capitale sociale si sviluppano proprio a partire dai piccoli gesti: per questo, a partire dal 28 novembre, Centro Antartide invita cittadini, associazioni, scuole e imprese a lanciare un’idea, una proposta, un pensiero da realizzare per costruire la Bologna che si vuole bene e che ha cura dei suoi cittadini e dei suoi spazi.
Sono accolti tutti i tipi di proposte: da quelle più complesse ai progetti semplici, che magari potrebbero essere realizzati anche solo grazie alla collaborazione attiva di qualche cittadino.
Potete lanciare un’idea nel canale a voi più familiare: inviando una mail a info@lacittacivile.it, scrivendola sulla pagina Facebook “La città civile”, pubblicandola su Twitter utilizzando l’Hashtag #cittacivile_bo. O, per i più tradizionalisti, scrivendola di persona sul quadernone “Idee per una città civile e cortese” che sarà presente da martedì 29 novembre presso la libreria.coop Ambasciatori di via degli Orefici. Le idee saranno pubblicate in tempo reale sul blog lacittacivile.blogspot.com e le proposte più interessanti saranno riprese durante la tavola rotonda del pomeriggio del convegno. Verso un piano comunale dedicato al senso civico.

L’iniziativa è parte del progetto La città civile, che coinvolge le scuole e la città in azioni di educazione civica.